Comune di Roccaforzata (TA)

Sportello Unico delle attività produttive
Sportello unico dell'edilizia

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 05/06/2017, n.128, Suppl. Ordinario n. 26  l'Accordo tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali  del 4 maggio 2017 in CONFERENZA UNIFICATA  concernente l’adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze. Accordo, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281. (Repertorio atti n. 46/CU).

Con determina del dirigente della Sezione Urbanistica n. 00032 del 20 giugno 2017, pubblicata sul BURP n. 72 suppl. del 22.06.2017, sono stati approvati i moduli unificati e standardizzati di cui all’Accordo sancito nella Conferenza Unificata del 4 maggio 2017 (allegati quale parte integrante del provvedimento) adeguati alle regionali.

BURP_72_2017_MODULISTICA_UNIFICATA

allegato_A_MODULISTICA_UNIFICATA_WORD

In particolare la modulistica riguarda:

A. Comunicazione inizio lavori asseverata - CILA

B. SCIA e SCIA alternativa al permesso di costruire

B1. Segnalazione certificata di inizio attivita’

- SCIA - parte del titolare

- Relazione di asseverazione

- Quadro riepilogativo della documentazione

B2. Segnalazione certificata di inizio attivita’ alternativa al permesso di costruire

- SCIA alternativa al permesso di costruire- parte del titolare

- Relazione di asseverazione

- Quadro riepilogativo della documentazione

C. Comunicazione inizio lavori (per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni)

D. Soggetti coinvolti (comune ai moduli CILA, SCIA, SCIA alternativa al p.d.c., comunicazione di inizio lavori (per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee)

F. Segnalazione certificata per l’agibilità

- Segnalazione certificata per l’agibilità

- Attestazione del direttore dei lavori o del professionista abilitato

- Soggetti coinvolti 

Attività edilizie

I moduli unificati e standardizzati, approvati con accordo in Conferenza Unificata il 4 maggio 2017, ed approvati dalla Regione Puglia, relativi alle attività edilizie sono i seguenti:

A) Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA)

 CILA testo da gazzetta

CILA_editabile (se non riesce il download provare con diverso browser)

 Soggetti_coinvolti  (COMUNE AI MODULI: CILA – SCIA - SCIA ALTERNATIVA AL P.D.C. – CIL)

B) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) 
(parte del titolare + relazione di asseverazione + quadro riepilogativo della documentazione)

 SCIA testo da gazzetta

SCIA editabile (se non riesce il download provare con diverso browser)

Soggetti_coinvolti  (COMUNE AI MODULI: CILA – SCIA - SCIA ALTERNATIVA AL P.D.C. – CIL)

C) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) alternativa al permesso di costruire 
(parte del titolare + relazione di asseverazione + quadro riepilogativo della documentazione)

 Scia_alternativa

Soggetti_coinvolti (COMUNE AI MODULI: CILA – SCIA - SCIA ALTERNATIVA AL P.D.C. – CIL)

D) Comunicazione di inizio lavori (CIL) per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee (A: Soggetti coinvolti - allegato comune a CILA, SCIA e CIL  b) Comunicazione di fine lavori

 CIL testo da gazzetta

CIL_editabile (se non riesce il download provare con diverso browser)

comunicazione fine lavori testo da gazzetta

COMUNICAZIONE FINE LAVORI EDITABILE (se non riesce il download provare con diverso browser)

Soggetti_coinvolti(COMUNE AI MODULI: CILA – SCIA - SCIA ALTERNATIVA AL P.D.C. – CIL)

E) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) per l’agibilità

 SEGNALAZIONE CERTIFICATA AGIBILITà (se non riesce il download provare con diverso browser)

SEGNALAZIONE AGIBILITA' EDITABILE

 F) PERMESSO A COSTRUIRE (**)

 P.D.C. (in vigore prima del 16-8-2017 g.u.190)

richiesta del permesso a costruire: Modulo_unificato_Permesso_di_costruire_edilizia

Dichiarazione organico medio impresa

Dichiarazione rifiuti

(**) Il modello è stato adottato con l'Accordo tra il Governo, le regioni e gli enti locali del 12 giugno 2014 e pubblicato sulla G.U.R.I. n. 161 del 14 giugno 2014, S.O. n. 56 (Regione Puglia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 209 D.P.R. N.380/2001. Modulistica di riferimento per i procedimenti relativi ai titoli abilitativi edilizi. Adeguamento alla modulistica nazionale approvata con accordi della Conferenza Unificata del 12 giugno 2014 e del 18 dicembre 2014).

F_Moduli standardizzati per le attività produttive

L'accordo di oggi ha comportato delle novità anche sul fronte delle attività produttive; sono, infatti, stati approvati nuovi moduli unici di ‘Segnalazione certificata di inizio attività’ per: panifici; tintolavanderie; somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore; somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni; somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico; autorimesse; autoriparatori.

RICHIESTA_PDC_Permesso_di_costruire_attivita'__commerciali

I moduli possono essere utilizzati indistintamente sia dalle imprese nell'ambito dei procedimenti S.U.A.P., sia dai privati cittadini nei processi ordinari

La suddetta modulistica è obbligatoria a partire dal 1 luglio 2017

G.“Notifica ai fini della registrazione”, a tutti gli operatori del settore alimentare (OSA)

DETERMINAZIONE REGIONE PUGLIA DEL DIRIGENTE SEZIONE PROMOZIONE DELLA SALUTE E DEL BENESSERE 10 agosto 2017,n. 811
Accordo sancito nella Conferenza Unificata del 6 luglio 2017 (repertorio atti 77/CU)-Integrazione dell’Accordo tra , regioni ed Enti locali del 4 maggio 2017 (Atto n. 46/CE) concernente l’adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni ed istanze, per estendere il modulo “Notifica ai fini della registrazione”, a tutti gli operatori del settore alimentare (OSA), laddove non sia prescritto il riconoscimento. Recepimento ed indicazioni operative.

NOTIFICA AI FINI DELLA REGISTRAZIONE "OSA" OPERATORI SETTORE ALIMENTARE

L'ORGANIZZAZIONE DEI DATI

Il modulo della SCIA
Il modulo della SCIA (compresa la SCIA alternativa al permesso di costruire) è organizzato in due sezioni: la prima è dedicata ai dati, alla segnalazione e alla dichiarazione del titolare (proprietario, affittuario etc.); la seconda parte è riservata alla relazione di asseverazione del tecnico: un percorso guidato indica tutte le possibili opzioni connesse alla realizzazione del progetto quando, contestualmente alla SCIA, è necessario presentare altre segnalazioni o comunicazioni (SCIA unica) o richiedere l’ acquisizione degli atti di assenso (SCIA condizionata). Infine una lista di controllo: il quadro riepilogativo della documentazione, consente di verificare la presenza degli allegati necessari.

I moduli della CILA e dell’Agibilità
I modulo della CILA e quello dell’agibilità sono più snelli e raccolgono in un unico documento le dichiarazioni del titolare, l’ asseverazione del tecnico e la lista di controllo (quadro riepilogativo).
Se, contestualmente alla CILA, sono necessarie altre comunicazioni, segnalazioni o autorizzazioni, i tecnici potranno compilare gli apposito campi (utilizzando le informazioni contenute nella relazione della SCIA e nella relativa lista di controllo).

Gli altri moduli
Completano il quadro il modello della comunicazione di fine lavori e quello per l’ inizio lavori per le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, che vanno rimosse entro 90 giorni.

Tutto quello che non può più essere richiesto a cittadini e imprese:

  • Non possono più essere richiesti certificati, atti e documenti che la pubblica amministrazione già possiede (per esempio i precedenti titoli abilitativi edilizi, gli atti di proprietà, la visura catastale e il DURC), ma solo gli elementi che consentano all’amministrazione di acquisirli o di effettuare i relativi controlli, anche a campione (articolo 18, legge n. 241 del 1990).
  • Non è più richiesta la presentazione delle autorizzazioni, segnalazioni e comunicazioni preliminari all’avvio dell’attività. Ci pensa lo sportello unico del Comune ad acquisirle: è sufficiente presentare una domanda (CILA o SCIA più autorizzazioni) o le altre segnalazioni/comunicazioni in allegato alla SCIA unica (CILA e SCIA più altre segnalazioni o comunicazioni). In questo modo l’Italia si adegua al principio europeo secondo cui “l’amministrazione chiede una volta sola” (“Once only”).

  

Ufficio: Urbanistica

Indirizzo: Via Giovanni XXIII N. 8

Ricevimento: dal Lunedi al Venerdi dalle ore 09.00 alle ore 12.00

Cosa Occorre: Per ottenere il Permesso di costruire occorre presentare la domanda in bollo al servizio Protocollo del Comune compilando l’apposita modulistica e allegando la documentazione richiesta dal regolamento edilizio.

Telefono: 0995929243

Fax: 0995916940

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..puglia.it

A cosa serve: Il Permesso viene richiesto quando si intende realizzare interventi edilizi di notevole complessità e rilevanza, che comportano la creazione di nuovi edifici o la trasformazione di edifici esistenti, con la creazione di nuovi volumi o di nuova superficie per uso abitativo, produttivo, artigianale, commerciale. Opere edilizie per le quali è necessario il Permesso di costruire: a) gli interventi di nuova costruzione; b) gli interventi di ristrutturazione urbanistica; c) gli interventi di ristrutturazione edilizia che comportino aumento di unità immobiliari, modifiche del volume, della sagoma, dei prospetti o delle superfici, ovvero che, limitatamente agli immobili compresi nelle zone omogenee A, comportino mutamenti della destinazione d’uso. Per richiedere il Permesso di costruire è necessario avvalersi dell’opera di un professionista (geometra, perito edile, ingegnere, architetto ecc.) incaricato di redigere il progetto. Il professionista incaricato deve essere iscritto al relativo Albo professionale.